L’amore non è un mito

Breve riflessione a termine del corso Stare Bene in Coppia – 3.0

Le testimonianze dei partecipanti

In cosa è stato utile il corso Stare Bene in Coppia 3.0?

Ecco cosa hanno detto le coppie che hanno partecipato al corso dedicato al benessere di coppia che si è svolto tra novembre e dicembre 2019 presso lo studio Radich – Festa:

Ho imparato ad esprimere meglio i miei bisogni, gestendo eventuali conflitti che ne derivano”

Abbiamo rafforzato la comunicazione”

Abbiamo appreso strategie utili per la gestione dei conflitti”

Ho imparato a esprimermi nei conlitti o confronti, facendo uscire il mio bisogno”

Queste risposte colpiscono per quanto sembrano confermare la presenza di una premessa implicita, antecedente al corso: andare d’accordo significa non litigare, a costo di non esprimere il proprio bisogno.

Forse questa premessa deriva dal mito dell’amore romantico e dell’anima gemella, secondo il quale nella coppia perfetta non possono che albergare passione, armonia e felicità.

Uno degli obiettivi del corso è stato proprio quello di sfatare questo mito.

Un famoso psicoanalista che ne ha scritto in proposito, lo ha chiamato il complesso dell’armonia:

“ La relazione di coppia non è qualcosa di armonioso e piacevole, bensì un luogo in cui l’individuo entra in collisione con se stesso e con il partner […]. Uomo e donna si integrano solo in parte. […] potremmo davvero comprendere la relazione di coppia quando ci libereremo del complesso dell’armonia” (Adolf Guggenbūhl-Craig, “Matrimonio. Vivi o Morti, 2008)

Le testimonianze riportate sembrano indicare che l’obiettivo di superare questo complesso sia stato raggiunto!

La soddisfazione più grande per noi è sentire che le persone, le coppie, abbiano compreso che il benessere proprio e della propria relazione è nelle loro mani

Ovvero non dipende solo da fattori esterni e ineluttabili come la passione, che ad un certo punto può finire, oppure la compatibilità dei caratteri, la fortuna e la sorte nell’incontrare la persona giusta.

E’ stato importante capire che la relazione va coltivata”, dice infatti qualcuno al termine del ciclo di 4 incontri.

Hanno compreso l’importanza e l’utilità dei comportamenti proattivi – ovvero intenzionalmente volti al miglioramento della relazione, e del conoscere e condividere alcuni strumenti e strategie per farlo.

Le testimonianze sopra rivelano anche un altro apprendimento importante:

la consapevolezza di sé,

delle proprie emozioni e dei propri bisogni,

riuscire ad esprimerli chiaramente,

è una sfida fondamentale

sia nella crescita personale che in una relazione

Soprattutto di coppia: evita di relazionarsi sulla base delle pretese, che, troppo presto e senza che riusciamo a porvi rimedio, si trasformano in delusione!

Le pretese sono infatti bisogni inespressi che spesso, sempre grazie all’ideale dell’amore romantico, ci aspettiamo che l’altro soddisfi senza doverli esplicitare compiutamente e dettagliatamente. Ed ecco sfatato un altro dannosissimo mito, quello che ci fa esclamare spessissimo “Se devo chiederglielo che senso ha?!” e anche “se non lo capisce da solo vuol dire che non mi ama!!”. Il mito che apre la strada alla delusione e presto alla crisi di coppia.

L’intero corso si è focalizzato sui comportamenti che i partner possono intenzionalmente e cooperativamente attuare per prevenire questa crisi e per superare le normali sfide e difficoltà della vita di coppia.

Uno degli aspetti che è stato maggiormente apprezzato è stata la possiblità di concedersi uno spazio-tempo dedicato, in cui riflettere assieme su questi temi.

I partner si sentono ora alleati nel mettere in atto comportamenti funzionali e cercare di ridurre quelli disfunzionali.

A gran voce al termine del corso i partecipanti chiedono la possibilità di riaprire, anche a distanza di tempo, questo spazio – opportunità! Ora possiedono alcuni concetti fondamentali e strumenti, ma ammettono che da soli non è affatto semplice. Ogni tanto bisogna prendersi questo tempo per se e per la propria coppia, un tempo in cui un ripasso e un aggiornamento di quanto appreso sarebbe davvero importante.

A presto quindi, ci si rivedrà nel corso di questo nuovo anno per un aggiornamento!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sito amico di
NIENTEANSIA.IT