29 giugno 2017

La vision del team

“Galleggiamo in un mondo che non consiste se non nel cambiamento.” G. Bateson

LA NOSTRA IDEA DI CAMBIAMENTO

 

La maggior parte delle persone ha paura del cambiamento.

Eppure, evitare il cambiamento è impossibile.

Molte persone pensano che andare dallo psicologo significhi “essere matti”, ” avere seri problemi mentali”.

Non consideriamo le difficoltà e i disagi che ci vengono riportati come sintomi di malfunzionamento della persona. Non scrutiamo dentro alla persona in cerca delle cause di questo malfunzionamento. Non cerchiamo di riparare persone alterate o problematiche.

Riteniamo che la maggior parte dei sintomi psicologici vissuti dalle persone siano comportamenti che comunicano qualcosa, qualcosa che non è comunicabile con le parole.

Vediamo che la maggior parte delle persone racconta delle storie su di sè e sulla propria vita, storie in cui finisce per credere molto, a volte troppo. Queste storie sono condivise con gli altri, tra  partner in una coppia, tra membri  una famiglia. Sono storie che vanno bene per alcuni,  per altri no.  Oppure sono storie che andavano bene in passato, ora non più. Le persone vi si affezionano, e sopratutto credono che non si possano cambiare. Credono che quelle storie siano la realtà.

Crediamo che le persone possano inventarsi altre storie, costruire storie e relazioni che  facciano stare meglio.

IL CAMBIAMENTO E IL RUOLO DELLO PSICOLOGO

Per creare nuove storie, bisogna dar voce a tutte le parole non dette. Pensiamo che sia propria questo che fanno gli psicologi: aiutano a dar voce alle parole non dette, e con queste aiutano a inventare nuove storie più utili per tutti.

Problemi, difficoltà, sintomi, momenti di crisi, sono innanzitutto un’occasione per cambiare qualcosa, crescere e migliorare la propria vita e le relazioni tra noi e gli altri.

Qualunque percorso inizia con una consulenza dalla quale potranno aprirsi ulteriori strade. Ogni passo è deciso assieme alla persona o alle persone che si rivolgono a noi e ogni contatto, colloquio o intervento è coperto dal segreto professionale, tutelato dal codice deontologico degli psicologi e dalle norme sulla privacy.

Sito amico di
NIENTEANSIA.IT